Facelift – tensione della pelle del viso e del collo

Il lifting del viso è un trattamento estetico per le persone di età matura che desiderano un aspetto naturale, fresco e giovane.

Nel caso in cui metodi conservativi come punture dell’acido ialuronico o botulino e altri non possano più produrre il risultato desiderato, viene utilizzato il metodo operativo lifting.

Nelle mani di un abile chirurgo estetico, il lifting del viso è un’arma molto potente ed efficace contro i segni sul viso e sul collo che lasciano passare il tempo e gli anni.

“Con le espressioni facciali esprimiamo i nostri umori e sentimenti, quindi è necessario mantenerlo naturale”, afferma il doc. Milenović.

“L’anatomia complessa, i requisiti estetici contemporanei, l’incredibile avanzamento dei metodi di chirurgia estetica, con il fatto che il viso è la parte più esposta del corpo, rendono il lifting del viso la più grande sfida di qualsiasi chirurgo estetico.”

DESCRIZIONE DELL’OPERAZIONE

Il lifting del viso è una procedura chirurgica per stringere la pelle allentata e rugosa e il tessuto sottocutaneo del viso e del collo.

Può ringiovanire una persona ad in circa per 10 anni mantenendo la naturalezza dell’aspetto richiesta dagli standard estetici di oggi.

I risultati migliori si trovano nell’area del terzo medio e inferiore della faccia e attorno al bordo della mascella, dove viene enfatizzata la linea del mento persa e si ottiene una transizione più bella della faccia al collo.

La pelle del viso è esposta a tutte le influenze atmosferiche, nonché agli effetti dannosi dell’ambiente, quindi possiamo dire che è il più veloce da invecchiare.

Mentre il resto del corpo è coperto di vestiti, il viso è sempre esposto agli occhi, quindi siamo più sensibili ai cambiamenti che si riflettono sul viso.

La riduzione dell’elasticità della pelle e il rilassamento del viso, la comparsa di rughe sottili, l’accentuazione delle rughe naturali del viso e il cambiamento dei contorni del viso sono riconosciuti come segni iniziali visibili dell’invecchiamento.

Il lifting del viso è un’operazione di grande successo oggi per rimuovere e mitigare questi cambiamenti.

Dopo questo periodo, il viso avrà ancora un aspetto migliore di come sarebbe sembrato senza un intervento chirurgico.

CANDIDATI

Il momento ideale per il lifting è individuale, ma di solito viene eseguito dopo gli anni ’50 e ’60, quando la pelle del viso e del collo inizia a indicare chiaramente i segni dell’invecchiamento e del rilassamento della pelle.

Sono questi indicatori che determinano se una persona è candidata per fecilift.

La procedura è molto efficace ed efficiente, quindi può ringiovanire una persona per circa dieci anni, pur mantenendo tutto l’aspetto naturale che gli standard odierni di chirurgia estetica richiedono.

PREPARAZIONE

Durante le consultazioni, il paziente riceverà tutte le istruzioni necessarie per l’intervento chirurgico e il periodo postoperatorio.

Prima di un intervento chirurgico, devono essere eseguiti alcuni esami per anestesia totale: esame del sangue, gruppo sanguigno, elettrocardiogramma, spirometria o RTG e altre cartelle cliniche preparate in caso di alcune malattie o disturbi precedenti.

È importante ricordare che non si deve mangiare o bere nulla 6 ore prima della procedura.

Tre giorni prima della procedura, interrompere l’assunzione di antidolorifici e diluire il sangue dal gruppo di antireumatici non steroidei – acido acetilsalicilico (Aspirina, Andol.).

Ciò impedisce emorragie indesiderate ed ematomi durante e dopo l’intervento chirurgico, che accelera e accelera il recupero e migliora il risultato dell’intervento.

L’anestesista deve essere informato anche di qualsiasi terapia anticoagulante.

Per motivi di sicurezza, l’accordo definitivo per la chirurgia ripristinerà tutti i dettagli necessari riguardanti la preparazione preoperatoria, la chirurgia stessa e il decorso postoperatorio.

DURANTE L’OPERAZIONE

L’operazione viene eseguita in anestesia generale, il che significa che si dorme durante l’intervento chirurgico.

La procedura dura circa 2-3 ore.

ll ringiovanimento del viso e del collo molto spesso viene eseguito insieme.

La posizione e la lunghezza dell’incisione chirurgica dipendono da ciò che la procedura deve raggiungere ed è personalizzata in base alle esigenze e alle condizioni dei pazienti (a seconda del rilassamento e della qualità della pelle).

Viene eseguito principalmente con un’incisione chirurgica nascosta e davanti e dietro l’orecchio.

Il lifting è frequentemente combinato con blefaroplastica, correzione delle palpebre – per un effetto migliore.

RECUPERO

Nel corso postoperatorio, si consigliano impacchi freddi entro 24-48 ore.

Il giorno dopo l’intervento chirurgico, la benda chirurgica viene sostituita con una fascia appositamente progettato per questo scopo.

La fascia viene indossato per 7-10 giorni senza interruzione, dopo di che viene indossato per circa 12-10 ore al giorno, o almeno durante la notte, per le successive 3 settimane.

Gli antidolorifici aiutano nel primo periodo postoperatorio e facilitano il recupero iniziale.

I preparati di acido acetilsalicilico (andolo, aspirina) e vitamina C devono essere evitati.

Per quanto riguarda la dieta, è necessario mangiare cibi più leggeri e più morbidi nei primi giorni. Si consiglia di avere qualcuno che aiuti nei primi giorni post-operatori.

Il ritorno alle normali attività quotidiane è possibile 7-14 giorni dopo l’intervento, mentre l’attività fisica più grave dovrebbe essere evitata 4-6 settimane dopo l’intervento.

Il recupero della sensazione del viso e dell’orecchio ritorna gradualmente entro il primo mese, eccezionalmente leggermente più lungo.

Le cicatrici sono generalmente invisibili, nascoste nel cuoio capelluto, in rughe naturali davanti e dietro l’orecchio.

I primi risultati sono visibili dopo 14 giorni e i risultati finali dopo 6-12 mesi.

PRECAUZIONI

Si consiglia di smettere di fumare per le condizioni microcircolatorie.

Inoltre, è necessario interrompere l’assunzione di fluidificanti del sangue e antidolorifici dal gruppo di antireumatici non steroidei contenenti acido acetilsalicilico (Aspirina, Andolo, Acisal).

COMPLICAZIONI

Gli effetti collaterali di questa procedura sono generalmente temporanei.

Nei primi giorni dopo l’intervento chirurgico, si prevede gonfiore del viso con lividi.

Entro le prime 24-48 ore, si consiglia di applicare impacchi freddi sul viso.

Il viso sarà dolorante e stretto per diversi giorni, che può essere alleviato e riparato dagli analgesici.

È consigliabile dormire con la testa sollevata ed è obbligatorio evitare di piegare il viso contro la base.

Le complicanze precoci possono includere sanguinamento, pelle e infezione sottocutanea e, in rari casi, paralisi del nervo facciale (trattamento del nervo).

Di complicazioni tardive possiamo affermare asimmetrie più lievi a destra e sinistra, che è spesso coerente con l’asimmetria facciale naturale.

Di solito i lati sinistro e destro non sono mai gli stessi e l’asimmetria più lieve del viso e del collo è abbastanza naturale.

Se il paziente nota uno di questi sintomi preoccupanti, deve riferire alla Clinica per intervenire tempestivamente.

È importante seguire tutte le istruzioni per ridurre al minimo la possibilità di complicanze e accelerare il recupero postoperatorio

PACCHETTO

Il pacchetto include: operazione in anestesia generale, sorveglianza postoperatoria, farmaci necessari, controlli e bende nei primi giorni postoperatori, rimozione dei punti e controlli necessari entro un anno.

Il pacchetto non include: esami preoperatori per l’anestesia generale (analisi del sangue, elettrocardiogramma, gruppo sanguigno, spirometria o RTG), consultazioni con altri specialisti (specialista del diabete, asma, alta pressione, tiroide, transfusiologo).

Consultare un chirurgo

Approccio individuale a ciascun paziente.

Completa il questionario